Autoelettrica

Considerata come una alternativa verde in virtù della sua efficienza energetica, l’autoelettrica, sta sempre più entusiasmando. Pur tuttavia, il loro alto prezzo di acquisto scoraggia ancora molti automobilisti.
Indiscutibilmente, in un prossimo futuro, questo tipo di auto diverrà un mezzo di trasporto molto popolare anche in chiave di salvaguardia del pianeta. Ma in che cosa si differenzia rispetto alle tradizionali auto a diesel e a benzina?

Autoelettrica, un mondo fantastico tutto da scoprire

Seppure i primi dimostrativi prototipi di autoelettrica fecero la loro prima comparsa nella prima parte dell’Ottocento, viene ad essere indicata comunemente come prima vera e propria auto alimentata elettricamente quella realizzata da Andreas Flocken in Germania nel 1888.

Autoelettrica

Dalla sua comparsa, sono stati fatti enormi passi. Indiscutibilmente, è una particolare tipologia di auto che, per molti versi, ha avuto il merito e la capacità di andare a rivoluzionare il concetto stesso di mobilità. Infatti, utilizza un motore elettrico, il quale va ad alimentare il mezzo utilizzando l’energia chimica che è immagazzinata da delle batterie ricaricabili.

I pro e i contro

Data l’impellente necessità di salvaguardare l’ambiente, il primo e più importante vantaggio fornito da questo tipo di auto è propriamente dato dall’emissione di CO2 praticamente nulla.

Invece, per quanto riguarda i contro, oltre l’ancora alto prezzo di vendita, vi è la questione dei tempi di ricarica e la relativa durata delle sue batterie. Comunque, in considerazione dei notevoli progressi tecnologici, è, in conclusione, una problematica che verrà in tempi molto ristretti ampiamente risolta.