Man mano che si avvicina la fatidica prova costume, è una corsa generale alla perdita di peso. Palestra, regime alimentare più curato e, perché no, pasti sostitutivi in polvere. Ma sono una scelta ottimale per il nostro corpo? E funzionano?pasti-sostitutivi-in-polvereI pasti sostitutivi possono avere diverse forme: possono essere preparati in polvere pronti da diluire, possono essere in forma di creme, bevande, barrette o snack di vario genere. Hanno pochissime calorie, ma riescono a nutrire in maniera bilanciata il corpo e consentono di perdere peso in poco tempo. Per risultati ottimali, gli esperti consigliano di utilizzarne uno al giorno e di proseguire in questo modo per tre settimane consecutive. Ma sono così sicuri come ci dicono?
La risposta è sì. I pasti sostitutivi in polvere o in qualsiasi altra forma vengono ampiamente analizzati dagli esperti, che seguono le normative europee, prima di essere messi in commercio. Devono riuscire, infatti, a coprire il fabbisogno nutrizionale giornaliero dell’organismo per poter essere certificati come sani, bilanciati, nutrienti. Contengono prevalentemente proteine complete, ma anche grassi e zuccheri validi per fornire la carica necessaria al corpo; tuttavia, la loro provenienza è generalmente dalla frutta o da dolcificanti ipocalorici. Per quanto riguarda i grassi, contengono solitamente grassi essenziali come omega 3 e omega 6.

Le porzioni dei pasti sostitutivi contengono tra le 200 e le 400 calorie. Sono indicati per chi vuole perdere peso in fretta, per chi ha bisogno di avere sempre con sé un pasto da poter consumare al volo, ma che sia nutriente, e per chi vuole rimediare dagli sgarri occasionali del week end o delle feste.