Salute e Belezza

La dieta per reflusso e acidità

In fatto di salute e di benessere, alle volte ci si può trovare nella situazione di dover affrontare alcune difficoltà che rischiano di compromettere la qualità della nostra vita. Vediamo, perciò, seppure sinteticamente, quale dieta per reflusso e acidità è bene seguire in caso in cui si dovesse soffrire per questo problema.

Che cos’è il reflusso gastroesofageo

Talvolta provocato da una ernia iatale, il reflusso gastroesofageo, fondamentalmente, viene ad essere caratterizzato da una involontaria risalita lungo l’esofago del contenuto gastrico. In linea generale, il reflusso gastroesofageo è accompagnato, oltre che da un rigurgito, anche da sintomi che possono essere l’acidità e il bruciore di stomaco.

Dieta per reflusso e acidità

In questo caso, oltre che scoprire le cause, è fondamentale seguire una apposita dieta alimentare. Vediamo, pertanto, cosa è suggerito mangiare in caso di reflusso gastroesofageo.

Quali cibi scegliere per una dieta per reflusso e acidità

Seppure sia sempre suggerito stabilire con il proprio medico curante quale possa essere la miglior dieta per reflusso e acidità, tuttavia, in via preliminare, è possibile evidenziare quali possano essere i cibi che è possibile assumere in caso di reflusso gastroesofageo.

Infatti, per evitare che lo stomaco venga ad essere poco impegnato, si potrà andare ad assumere cibi quali, ad esempio, il riso, la pasta le patate e i cereali, così come è preferibile una cottura alla piastra, al cartoccio oppure al vapore. In conclusione, in caso di reflusso gastroesofageo, sarà bene evitare i fritti e i cibi risultanti essere molti grassi, ma, anche, quelli contenenti acidi come il caffè, l’aceto e gli agrumi.

Post della stessa categoria: